X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 16 febbraio 2020

FISCO

Monitoraggio degli acconti per il rinvio dell’IRI nel modello REDDITI PF 2018

I soci o gli imprenditori che hanno adottato il previsionale sono tenuti a darne evidenza nel rigo RS148

/ Massimo NEGRO e Simone SUMA

Lunedì, 28 maggio 2018

Nonostante l’applicazione del regime dell’imposta sul reddito d’impresa (c.d. IRI) sia stata rinviata di un anno dalla L. 205/2017, i soggetti che, nell’ottica di adottare le disposizioni di cui all’art. 55-bis del TUIR, non hanno corrisposto gli acconti IRPEF 2017 (o lo hanno fatto in misura insufficiente) sono tenuti ad alcuni adempimenti nel modello REDDITI PF 2018.

È opportuno ricordare che l’art. 55-bis del TUIR non disciplina gli obblighi di determinazione e di versamento degli acconti, tanto per la società (snc o sas) quanto per i soci (o per l’imprenditore individuale), per i quali occorre applicare la disciplina ordinaria.
Dunque, dalla prospettiva dei soci e dell’imprenditore individuale che hanno calcolato e versato gli acconti IRPEF ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU