X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 25 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Per l’Ufficio ammissibile la costituzione in giudizio telematica se il ricorso è cartaceo

L’Agenzia delle Entrate, con la direttiva n. 49/2018, si pone in contrasto con alcune pronunce giurisprudenziali

/ Emilio DE SANTIS

Lunedì, 8 ottobre 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’Agenzia delle Entrate, con la direttiva n. 49/2018, riprende quanto contenuto nella circolare 11 maggio 2016 n. 2/DF, § 1.1, e illustra la linea difensiva che l’Amministrazione finanziaria deve tenere nel caso risulti soccombente in un giudizio in cui sia stata contestata la sua costituzione telematica in presenza di un ricorso cartaceo del contribuente.
Non riesce però a pienamente convincere, circa i punti che riguardano i motivi sostanziali del contrasto, a prescindere da quelli inerenti l’interpretazione della norma.

In essa viene annotato che la Suprema Corte si è soffermata solo sulla questione della notifica telematica dell’appello in funzione dell’entrata in vigore del regolamento del processo tributario telematico (PTT), di cui al DM del Ministero dell’Economia ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU