X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 14 aprile 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Nella cessione d’azienda si trasferisce anche il credito IVA

/ Mirco GAZZERA

Lunedì, 31 dicembre 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nel caso di cessione d’azienda che comporta la cessazione dell’attività per il cedente, sussiste sostanzialmente una continuità fra i soggetti coinvolti. Di conseguenza, si verifica il subentro del cessionario nella situazione attiva e passiva afferente al rapporto IVA in relazione al compendio aziendale ceduto dal soggetto dante causa.

Seppure la giurisprudenza non sia univoca sulla trasferibilità del credito IVA a un soggetto diverso da chi l’ha maturato (si vedano Cass. n. 9961/2008 e Cass. n. 6578/2008), la prassi amministrativa ha riconosciuto che la cessione d’azienda può comportare il trasferimento al cessionario anche dell’eventuale credito IVA (es. ris. Agenzia delle Entrate n.  417/2008 richiamata, da ultimo, dalla risposta interpello Agenzia

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU