X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 18 novembre 2018

Economia & Società

Reazione positiva su Btp e spread al giudizio di S&P

Gli spiragli di miglioramento sembrano legati alla minor intensità dello scontro con l’Ue e all’introduzione più graduale di alcune novità

/ Stefano PIGNATELLI

Martedì, 30 ottobre 2018

S&P venerdì scorso ha confermato il rating sovrano dell’Italia a “BBB”, mantenendolo a due gradini di distanza da “junk”, ma abbassando l’outlook a negativo da stabile. Il verdetto di S&P è probabilmente il meno pesante tra quelli ipotizzati dagli investitori. S&P non si è infatti immediatamente allineata a Moody’s, che la settimana precedente aveva tagliato il merito di credito di Roma di un notch a “Baa3”, portandolo a un passo da “junk”, ma mantenendo un outlook stabile. L’outlook negativo riflette il rischio che la decisione di aumentare l’indebitamento pubblico pesi sulle banche, le quali potrebbero ridurre il credito all’economia, soffocando l’incipiente ripresa del settore privato, penalizzando

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU