X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 1 ottobre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Criticità all’orizzonte per la scissione asimmetrica di partecipazioni

L’operazione è legittima ma non quando è preceduta da un conferimento d’azienda o di partecipazioni minoritarie

/ Luca MIELE

Mercoledì, 21 novembre 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nella risposta a interpello n. 36/2018 l’Agenzia delle Entrate ha ritenuto non elusiva l’assegnazione del patrimonio immobiliare della società scissa, partecipata da quattro soci persone fisiche, a favore di quattro società unipersonali di nuova costituzione, al fine di consentire ai medesimi soci di proseguire l’attività di gestione degli immobili secondo diverse prospettive imprenditoriali.

Tale scissione asimmetrica non è considerata abusiva in quanto non si realizza alcun vantaggio fiscale indebito; infatti, non vi è fuoriuscita dal regime ordinario d’impresa degli elementi trasferiti laddove gli immobili continuano a essere utilizzati per lo svolgimento dell’attività di locazione. Orientamento già affermato nella risoluzione n. 98/2017 e ulteriormente ribadito ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU