X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 26 agosto 2019 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

L’esigenza di trasparenza rileva anche nel Comitato di controllo interno

Gli interessi degli amministratori devono essere manifestati anche in tale ambito

/ Maurizio MEOLI

Martedì, 8 gennaio 2019

Il dovere di trasparenza degli amministratori in ordine ai propri interessi, sancito dall’art. 2391 c.c., prescinde dal ruolo effettivamente ricoperto e dalla eventuale conoscibilità altrimenti acquisibile della notizia, non è da correlare a una deliberazione del CdA o del Comitato esecutivo, ed è configurabile anche in relazione alle riunioni delle articolazioni del CdA investite di compiti di controllo (nella specie, il Comitato di controllo interno previsto dal Codice di autodisciplina delle società quotate).

Lo afferma la Cassazione, nella sentenza n. 126 depositata ieri, che, per tal via, continua nell’opera di precisazione interpretativa della disciplina degli “interesse degli amministratori” di cui all’art. 2391 c.c. (cfr. Cass. n. 32573/2018).
Ai sensi di

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU