X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 18 febbraio 2019 - Aggiornato alle 6.00

Iniziative di Categoria

Il 5 febbraio a Bologna confronto Italia-Francia sul futuro della professione

/ REDAZIONE

Venerdì, 25 gennaio 2019

Un confronto tra Italia e Francia sul futuro della professione, con uno sguardo ai cambiamenti prodotti dalle nuove tecnologie e all’attività in chiave internazionale. L’occasione sarà offerta dal convegno organizzato dall’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Bologna, in programma il prossimo 5 febbraio (ore 14.30) presso la sala conferenze “Marco Biagi” (piazza Dé Calderini 2).

L’evento, intitolato “Il futuro della professione tra prospettive tecnologiche e spunti in chiave internazionale: un confronto Italia-Francia”, si aprirà con i saluti di Alessandro Bonazzi e Benvenuto Suriano, rispettivamente Presidente e Consigliere delegato alla Commissione istituzionale “Giovani” dell’ODCEC di Bologna, e Oreste Pepe Milizia, componente della Giunta dell’Unione giovani con delega all’internazionalizzazione.

A seguire l’inizio dei lavori, moderati da Giovanni Enrico Passarini, Presidente della Commissione istituzionale “Giovani” dell’ODCEC di Bologna. Tre gli argomenti al centro della discussione. Sul primo, “L’innovazione tecnologica e la professione, dalla fattura elettronica al machine learning: un’analisi comparata tra Italia e Francia”, relazioneranno John Levy, expert comptable in Parigi, Francesco Paolo Fabbri, componente della commissione istituzionale “Giovani” dell’ODCEC di Bologna, e Federico Braglia, commercialista in Milano.

Subito dopo, Giampaolo Pagliuca, esponente di AlmaCube (Incubatore di imprese dell’Università di Bologna), presenterà il progetto “Erasmus per giovani imprenditori”, mentre Cyril Degrilart, expert comptable in Parigi, e Giovanni Enrico Passarini, parleranno dell’associazione professionale ECA Young Team: “i professionisti verso l’Europa”.

Per poter assistere ai lavori bisognerà iscriversi attraverso il portale on line della formazione professionale continua unificata. La partecipazione è gratuita e darà diritto all’acquisizione di quattro crediti formativi.

TORNA SU