X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 21 maggio 2019 - Aggiornato alle 6.00

INIZIATIVE DI CATEGORIA

Accordo tra INPS e Ordini della Puglia

/ REDAZIONE

Mercoledì, 13 marzo 2019

Intensificare la sinergia tra i due enti, implementare gli strumenti a disposizione degli intermediari e “affermare la centralità dei commercialisti nell’area lavoro”. Con questo obiettivo, il coordinamento degli Ordini dei dottori commercialisti e degli esperti contabili della Puglia (che comprende gli ODCEC di Bari, Lecce, Taranto, Foggia, Brindisi e Trani) e la Direzione Regionale dell’INPS hanno sottoscritto nella giornata di ieri un protocollo d’intesa, che prevede l’istituzione di un tavolo tecnico permanente.

“L’accordo sottoscritto – ha commentato Elbano de Nuccio, Presidente dell’ODCEC di Bari e del coordinamento regionale degli Ordini – è la testimonianza dell’interesse dell’INPS a favorire e rendere più efficace ed efficiente la relazione con gli ODCEC della Puglia. Con la sottoscrizione del protocollo, si è voluto rafforzare il rapporto di collaborazione improntato a una più alta qualità del servizio, in base ai reciproci ruoli, per la gestione di problematiche del processo di trasmissione delle comunicazioni mensili e della riscossione della contribuzione obbligatoria”.

L’intesa, oltre ad attestare la “voglia di affermare il ruolo e la funzione della categoria in area lavoro”, offre “un’ulteriore dimostrazione del fatto che le istituzioni sul territorio sono finalmente aperte al dialogo con i commercialisti, con l’obiettivo condiviso di garantire un corretto funzionamento del sistema al servizio dei cittadini”. Con questa stessa finalità, gli Ordini pugliesi hanno già avviato interlocuzioni con le articolazioni territoriali delle altre istituzioni, come Confindustria, Agenzia delle Dogane, Agenzia delle Entrate, Guardia di Finanza, tribunale e Regione. 

TORNA SU