ACCEDI
Martedì, 16 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / TUTELA DEL PATRIMONIO

Esente da imposta anche la donazione di quote di società semplice

La dottrina più recente sembra aver superato le iniziali remore sull’ambito oggettivo dell’esenzione

/ Mario BONO e Anita MAURO

Venerdì, 26 aprile 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

La donazione di partecipazioni, operata a favore dei discendenti o del coniuge del donante, va esente dall’imposta sulle successioni e donazioni, in presenza delle condizioni individuate dall’art. 3 comma 4-ter del DLgs. 346/90.

L’esenzione opera a condizioni differenti a seconda del tipo sociale di appartenenza.
Infatti, il beneficio opera per il trasferimento di quote (circ. Agenzia delle Entrate n. 3/2008, § 8.3.2):
- di società di persone di qualsiasi entità;
- di società di capitali a condizione che siano in grado di consentire al beneficiario l’integrazione o l’acquisizione del controllo sociale.
Inoltre, è richiesto che il beneficiario conservi il controllo per almeno cinque anni dal trasferimento.

La norma richiede la semplice “acquisizione” ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU