X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 24 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Agevolazioni per le imprese che comprano per demolire e ricostruire

Si tratta di una delle novità del decreto crescita volta ad agevolare la «valorizzazione edilizia»

/ Anita MAURO

Lunedì, 13 maggio 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 7 del DL 34/2019 (c.d. decreto “crescita”) prevede un’agevolazione con riferimento alle imposte di registro, ipotecaria e catastale, al fine di promuovere le operazioni di demolizione e ricostruzione immobiliare.
Viene disposto, infatti, che fino al 31 dicembre 2021, le imposte di registro, ipotecaria e catastale sono dovute in misura fissa (200 euro ciascuna), per i trasferimenti di interi fabbricati, operati a favore di imprese di costruzione o di ristrutturazione immobiliare, purché, nei 10 anni successivi all’acquisto, le imprese acquirenti provvedano alla demolizione, ricostruzione (nel rispetto di specifici parametri tecnici) ed alienazione degli stessi.

Dal punto di vista oggettivo, la norma trova applicazione con riferimento ai trasferimenti (anche ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU