X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 21 luglio 2019

FISCO

La domanda di definizione della lite ammissibile blocca la riscossione

A seguito della domanda e del pagamento della prima rata si sospende ogni attività esattiva e cautelare

/ Giorgio INFRANCA e Pietro SEMERARO

Martedì, 14 maggio 2019

Nell’ambito della definizione delle liti pendenti, di cui all’art. 6 del DL 119/2018, non è previsto alcun meccanismo automatico di sospensione dei giudizi (i quali sono sospesi solo su istanza del contribuente), né tantomeno di sospensione della riscossione delle somme dovute a titolo provvisorio in pendenza di giudizio.

Meccanismo diverso, invece, si rinviene nell’ambito della definizione agevolata dei carichi affidati all’agente della riscossione (c.d. rottamazione-ter), conclusasi, salvo riaperture, lo scorso 30 aprile, dove è proprio la legge (art. 3 comma 10 del DL 119/2018) a disporre che, a seguito della presentazione della domanda di rottamazione, sono sospese tutte le dilazioni in essere ed è precluso all’Amministrazione finanziaria di proseguire o intraprendere

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU