X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 23 settembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Agevolazioni ICI per il terreno condotto tramite una società semplice agricola

La Cassazione rinforza l’orientamento che estende i benefici previsti per le persone fisiche con qualifica di coltivatore diretto o IAP

/ Antonio PICCOLO

Lunedì, 29 luglio 2019

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 11415/2019, scrutinando una fattispecie ICI del settore agricolo, ha riconosciuto le agevolazioni previste per le persone fisiche aventi la qualifica di “coltivatore diretto” (CD) o di “imprenditore agricolo professionale” (IAP), di cui all’art. 9 del DLgs. n. 504/1992 e all’art. 58 del DLgs. n. 446/1997, anche a un contribuente che conduce (con i figli IAP) il proprio terreno tramite una società semplice agricola.
La decisione rende più intensa la divergenza con l’opposto orientamento della stessa Suprema Corte, ma non produce effetti sull’IMU e sulla TASI.

Nel caso di specie, l’ente locale aveva negato il riconoscimento dell’agevolazione ICI prevista per i CD e per gli IAP, sul presupposto ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU