X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 20 febbraio 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Agevolata la demolizione e ricostruzione con ridotta volumetria

Esclusa dalla detrazione la demolizione con successiva ricostruzione con ampliamento

/ Arianna ZENI

Venerdì, 28 giugno 2019

Fra gli interventi di recupero edilizio che possono beneficiare della detrazione IRPEF del 50% ai sensi dell’art. 16-bis del TUIR rientrano quelli di demolizione e ricostruzione dell’edificio nel rispetto della volumetria originaria, fatte salve le sole innovazioni necessarie per l’adeguamento alla normativa antisismica.

Anche nel caso in cui siano realizzati interventi edilizi di demolizione e successiva ricostruzione con una volumetria inferiore rispetto a quella preesistente, le relative spese potranno beneficiare della detrazione. La precisazione è stata fornita dall’Agenzia delle Entrate nella risposta a interpello n. 210 di ieri (oltre che nel corso di un Videoforum che si è tenuto il 30 maggio scorso) sulla scorta dei chiarimenti forniti dal Consiglio superiore

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU