X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 26 agosto 2019 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Tempi lunghi per il recesso ad nutum da srl

Per ottenere la liquidazione, al termine di preavviso occorre sommare 180 giorni

/ Maurizio MEOLI

Lunedì, 15 luglio 2019

Il Tribunale di Bologna, nell’ordinanza del 18 marzo scorso, fornisce una meticolosa e condivisibile ricostruzione del c.d. recesso ad nutum nel contesto di una srl contratta a tempo indeterminato.

In via generale, si osserva come il diritto di recesso rappresenti uno strumento offerto al socio dissenziente per indurre la maggioranza a meglio ponderare le proprie scelte. Si ritiene, inoltre, che il diritto di recesso debba qualificarsi quale atto unilaterale recettizio, con conseguente perdita della qualità di socio, e di ogni diritto derivante da tale qualità, a partire dal momento in cui la relativa comunicazione perviene alla società. Da questo momento il rapporto sociale deve considerarsi dissolto ed il soggetto uscente assume la veste di creditore sociale; ciò con la precisazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU