ACCEDI
Venerdì, 21 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Con fatture per operazioni inesistenti l’ASD decade dal regime agevolato

Viene a mancare il requisito fondamentale per tali enti, costituito dall’assenza dello scopo di lucro

/ Francesco NAPOLITANO

Sabato, 17 agosto 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’emissione di fatture totalmente o parzialmente inesistenti da parte di una ASD, finalizzata a favorire frodi fiscali da parte di terzi, tradisce decisamente le finalità associative e di promozione sportiva, ritenute dal legislatore come meritevoli di un trattamento fiscale agevolato, determinando inoltre un ritorno economico del tutto scollegato dall’esercizio dell’attività sportiva dilettantistica, indipendentemente dal rilievo quantitativo che tale ritorno assume. In tal modo, viene del tutto a mancare il requisito fondamentale per tali enti, costituito dall’assenza dello scopo di lucro. Per tale motivo, è legittimo il disconoscimento del regime agevolato di cui alla L. 398/91.

È questa, in sintesi, la conclusione a cui giunge la C.T. Reg. Umbria n. 135/2019 dopo ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU