X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 13 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

La cultura della legalità non è esclusiva dei notai

ADC e ANC rispondono al Procuratore Antimafia Cafiero De Raho, che invita gli altri professionisti a prendere esempio bloccando i circuiti criminali

/ Savino GALLO

Sabato, 9 novembre 2019

La cultura della legalità “non è patrimonio esclusivo dei notai” ma “deve essere alla base dell’agire di ogni singolo professionista” ed è quindi “riduttivo e fuorviante pensare che possa appartenere ad alcune categorie e ad altre no”. Così ADC e ANC commentano le dichiarazioni rilasciate da Federico Cafiero De Raho al Congresso nazionale dei notai, in corso di svolgimento a Firenze.

Nel suo intervento, il Procuratore nazionale antimafia ha parlato della capacità delle grandi organizzazioni criminali di veicolare ingenti somme di denaro, proventi dal traffico internazionale di stupefacenti e altri reati, nell’economia legale. “In questa operazione di reinvestimento e creazione di strutture economiche finanziarie – ha spiegato –, un ruolo ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU