X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 15 luglio 2020 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

La legge sulla sicurezza cibernetica agisce direttamente sul catalogo 231

La legge di conversione del DL 105/2019 ha opportunamente ricondotto gli illeciti penali previsti all’art. 24-bis comma 3 del DLgs. 231/2001

/ Stefano COMELLINI

Giovedì, 28 novembre 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

La legge 18 novembre 2019 n. 133, in vigore dal 21 novembre scorso, ha convertito in legge con modificazioni il DL 105/2019, recante un complesso di disposizioni urgenti tese ad assicurare un livello elevato di sicurezza delle reti, dei sistemi informativi e dei servizi informatici delle amministrazioni pubbliche, degli enti e degli operatori nazionali, pubblici e privati, attraverso l’istituzione di un “perimetro di sicurezza nazionale cibernetica” e la previsione di misure volte a garantire i necessari e specifici standard di sicurezza.

La ratio del provvedimento è nella necessità e urgenza di predisporre adeguate misure di sicurezza a fronte della realizzazione, in Italia al pari di altri stati europei, di complessi impianti tecnologici e di telecomunicazione con infrastrutture ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU