X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 gennaio 2020

ECONOMIA & SOCIETÀ

Tassi Irs ed Euribor stabili con prospettive al rialzo

Sui Bund 10 appare evidente l’avvio di una fase rialzista che testimonia un clima di maggior fiducia per il futuro, in parte confermata dagli indici

/ Stefano PIGNATELLI

Sabato, 30 novembre 2019

Ancora una settimana di tassi di riferimento (Bund, Irs, Euribor forward) stazionari che consolidano i livelli delle ultime settimane.

L’Irs a 3 anni oggi a -0,32% si confronta con livelli attorno al -0,40% -0,50% vigenti in estate, al -0,39% di ottobre (media) e al -0,31% di novembre. Ciò evidenzia che è iniziata una fase rialzista e questo appare ancora più evidente se si guarda all’Irs 10 ( a 0,05%) che si confronta con il -0,20% (media mese di agosto), -0,15% di settembre, -0,04% di ottobre e +0,08% di novembre.

Nel breve non ci sono elementi per ipotizzare una ripartenza significativa dei tassi Irs, ma nel medio periodo (2020) permangono fattori in tal senso e il mercato seppur con gradualità si muoverà in quella direzione. L’Euribor non seguirà questa tendenza con la politica

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU