X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 17 gennaio 2021

IL CASO DEL GIORNO

Regime degli impatriati prolungato anche per chi è già proprietario di un immobile

/ Pamela ALBERTI e Alessandro COTTO

Lunedì, 23 marzo 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il regime degli impatriati è applicabile, a determinate condizioni, per 5 periodi d’imposta dall’anno di trasferimento della residenza fiscale in Italia. Ai sensi dell’art. 16 comma 3-bis del DLgs. 147/2015 (introdotto dall’art. 5 del DL 34/2019), il regime di favore si applica “per ulteriori cinque periodi di imposta anche nel caso in cui i lavoratori diventino proprietari di almeno un’unità immobiliare di tipo residenziale in Italia, successivamente al trasferimento in Italia o nei dodici mesi precedenti al trasferimento; l’unità immobiliare può essere acquistata direttamente dal lavoratore oppure dal coniuge, dal convivente o dai figli, anche in comproprietà”.

Ci si chiede se la tale estensione temporale possa riguardare anche soggetti che ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU