X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 25 novembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Gli studi professionali rimangono aperti

Il DPCM firmato ieri non sospende le attività dei professionisti. Miani: «Noi essenziali, ma fateci lavorare al meglio»

/ Savino GALLO

Lunedì, 23 marzo 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Gli studi professionali potranno continuare la loro attività. Nella totale incertezza comunicativa che ha caratterizzato la giornata di ieri, con il nuovo DPCM firmato dal Premier Conte arrivato solo in serata dopo un susseguirsi di bozze, è questa la decisione del Governo relativa ai professionisti.

Il provvedimento recita testualmente all’art. 1, lettera A: “Le attività professionali non sono sospese e restano ferme le previsioni di cui all’art. 1, punto 7, del DPCM 11 marzo 2020”, ovvero le raccomandazioni relative all’incentivazione di lavoro agile, ferie e congedi retribuiti, e all’adozione di protocolli di sicurezza anti-contagio come il rispetto della distanza interpersonale e, ove non fosse possibile, la dotazione ai dipendenti di appositi strumenti

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU