X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 28 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

CONTABILITÀ

L’emergenza può avere effetti sul valore delle immobilizzazioni nei «non solari»

Particolare attenzione anche per la valutazione dei crediti, del magazzino e dei fondi rischi ed oneri

/ Fabrizio BAVA e Alain DEVALLE

Mercoledì, 18 marzo 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’emergenza sanitaria da coronavirus è emersa in Italia nel mese di febbraio 2020 e trattandosi di un evento “eccezionale” non prevedibile entro il 31 dicembre 2019 è da considerare un fatto successivo che non comporta una variazione dei dati di bilancio. Tuttavia, qualora l’effetto dell’emergenza sanitaria avesse impatti rilevanti sull’attività d’impresa, è necessario indicare nella Nota integrativa informative in merito alle possibili conseguenze (si veda “L’emergenza coronavirus impatta sull’informativa di bilancio” del 12 marzo 2020).

Diverso è, però, se la società non chiude il bilancio al 31 dicembre 2019, ma chiude ad esempio il bilancio al 31 marzo 2020 o 30 giugno 2020. In questo caso, l’emergenza sanitaria è un ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU