X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 28 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

CONTABILITÀ

Deroga al postulato della continuità non estesa all’obbligo di adeguata informativa

Per Assonime è necessario illustrare nella Nota integrativa dei bilanci 2019 i piani per superare le incertezze significative sulla prospettiva di continuità

/ Fabrizio BAVA e Alain DEVALLE

Lunedì, 27 aprile 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nel bilancio 2019 si potrà applicare il presupposto di continuità aziendale indipendentemente dall’eventuale rilevanza degli effetti negativi prodotti da COVID-19 a condizione che la mancanza di continuità non sia da identificare in cause che nulla hanno a che fare con COVID-19. È ciò che prevede l’art. 7 del DL n. 23/2020 e il ricorso a tale deroga deve essere specificamente illustrato nella Nota informativa anche richiamando quanto riportato nel bilancio precedente.

Tralasciando in tale sede ogni valutazione sulla formulazione della norma (si veda “Valutazione della continuità aziendale «al netto» dell’effetto COVID-19” dell’8 aprile 2020) ci proponiamo di individuare le conseguenze pratiche dell’applicazione di tale “deroga” al postulato ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU