X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 26 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Nuovi beneficiari dell’indennità di 600 euro per marzo 2020

Si tratta di lavoratori stagionali, intermittenti oppure occasionali, ai quali il DL Rilancio riconosce un’analoga indennità ad aprile e maggio

/ Paola RIVETTI

Mercoledì, 13 maggio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Mentre si apprestano ad essere rinnovate con il DL “Rilancio” le indennità per i mesi di aprile e maggio 2020, è stato pubblicato sul sito del Ministero del Lavoro il decreto interministeriale 30 aprile 2020 che stanzia 220 milioni di euro per l’erogazione di un’indennità di 600 euro, per il mese di marzo 2020, ad alcune categorie di soggetti che erano rimaste escluse da altre misure di sostegno. Lo stesso decreto ha aumentato fino a 280 milioni di euro le risorse necessarie per l’erogazione dell’indennità ai professionisti iscritti a Casse private che non l’avevano ricevuta per il mese di marzo per incapienza dei fondi (si veda “Nuovi fondi per le indennità ai professionisti” dell’8 maggio 2020).
Per far fronte a queste misure, il

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU