X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 15 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

La rottamazione blocca i pignoramenti presso terzi con somme assegnate

Rottamazione inefficace se il terzo ha ormai pagato

/ Caterina MONTELEONE

Mercoledì, 13 maggio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la risposta n. 128 fornita a seguito di istanza di interpello, ieri l’Agenzia delle entrate ha affermato che il pignoramento presso terzi si estingue se il debitore pignorato ha aderito alla definizione agevolata disciplinata dall’art. 3 del DL 119/2018 (c.d. “rottamazione-ter”) anche nel caso in cui l’istanza sia stata presentata dopo il provvedimento del giudice che assegna le somme al creditore procedente, poiché l’ordinanza di assegnazione delle somme non ha natura satisfattiva essendo sottoposta alla condizione sospensiva che il terzo paghi.

Nel caso oggetto di interpello, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione aveva pignorato, azionando due distinte procedure di pignoramento presso terzi, i crediti vantati dal debitore esecutato nei confronti ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU