X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 15 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Restituzione delle somme al netto della ritenuta senza onere deducibile

Viene attribuito un credito d’imposta del 30% al sostituto

/ Caterina MONTELEONE

Sabato, 16 maggio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 161 della bozza del DL “Rilancio” tenta di risolvere, sia pure in modo non del tutto appagante, il problema delle somme restituite al soggetto erogatore, restituzione che, spesso, avviene al netto della ritenuta.

Si pensi al caso in cui un soggetto, a seguito di sentenza del Tribunale, riceva una indennità imponibile, e la assoggetti a tassazione. Se il verdetto viene ribaltato dalla Corte d’Appello, in base all’art. 10 comma 1 lett. d-bis) del TUIR le imposte pagate vengono recuperate sotto forma di onere deducibile, onere che, eccezionalmente, può essere “riportato in avanti”, sebbene ad alcune condizioni.
L’art. 10 comma 1 lett. d-bis) del TUIR prevede infatti che le somme restituite al soggetto che le ha erogate siano deducibili dal reddito ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU