ACCEDI
Martedì, 16 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

ECONOMIA & SOCIETÀ

Libertà di circolazione all’interno delle singole Regioni

Il DL 33/2020 vieta ancora fino al 2 giugno gli spostamenti tra Regioni, salvo il rientro al domicilio e le compravate esigenze lavorative o di salute

/ Rocco TODERO

Lunedì, 18 maggio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con il DL 33/2020, pubblicato in Gazzetta Ufficiale sabato 16 maggio, il Governo ha predisposto la disciplina di rango primario per la gestione della cosiddetta fase 2, di contrasto alla diffusione del coronavirus, sino al prossimo 31 luglio.

Nelle premesse del provvedimento, l’Esecutivo ribadisce la straordinaria necessità e urgenza di emanare norme per il contenimento della pandemia, ma, in realtà, l’intervento legislativo sembra trovare giustificazione, questa volta, nell’esigenza di rimodulare, senza indugio, l’attuazione del principio di proporzione per assicurare una maggiora tutela delle libertà fondamentali, alla luce dei dati epidemiologici che sono in corso di stabilizzazione oramai da parecchie settimane.

Da oggi, dunque, cessa l’efficacia di tutte le ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU