X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 20 giugno 2021

LAVORO & PREVIDENZA

L’INPS chiude all’indennità per gli amministratori

L’alternativa al riesame della domanda, anche in via di autotutela, è il ricorso al giudice

/ Paola RIVETTI

Giovedì, 4 giugno 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nell’illustrare i criteri per la gestione delle domande per le indennità di 600 euro relative al mese di marzo (automaticamente estese anche per aprile ad alcune categorie), solo con il messaggio n. 2263 dello scorso 1° giugno, l’INPS ha ritenuto di delineare con maggior precisione, rispetto ai primi chiarimenti della circ. n. 49/2020, l’ambito dei soggetti beneficiari. Sulla base di tali indicazioni, vengono conseguentemente definite le domande che sono state respinte e quelle per cui è possibile chiedere un supplemento di istruttoria attraverso il link “Esiti”, nella stessa sezione del sito INPS in cui è stata presentata la domanda.

L’intervento appare tardivo se si considera che le domande per l’indennità potevano essere presentate sin da aprile. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU