X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 11 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Professioni agli Stati generali: «Determinanti per il rilancio»

Presentato un pacchetto di proposte per far ripartire l’economia. Stella: «500 mila studi a rischio estinzione»

/ Savino GALLO

Sabato, 20 giugno 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

La crisi, prima sanitaria poi economica, prodotta dall’emergenza COVID-19, pur nella sua drammaticità “può essere l’occasione per una ridefinizione delle priorità di sviluppo del Paese e per delineare un quadro composito di interventi”. Il piano di rilancio, però, “non può essere costruito guardando solo ad alcuni settori di punta dell’Italia, ma richiede una visione più ampia della realtà che comprenda anche il settore del lavoro intellettuale”.

Durante gli stati generali dell’Economa, voluti dal Premier Conte e in corso di svolgimento a Roma, i rappresentanti delle professioni hanno rivendicato la centralità del comparto, sottolineando il “ruolo determinante” che i circa 2,3 milioni di iscritti a Ordini e Collegi potrebbero avere

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU