X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 21 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Nuovo sistema di classificazione per l’industria metalmeccanica

Definiti inoltre i nuovi minimi retributivi dal 1° giugno 2021 e rafforzata la formazione del personale

/ Alessandro MORI

Martedì, 9 febbraio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nella serata del 5 febbraio, in esito a mesi di negoziati e trattative tra le parti, Federmeccanica e Assistal in rappresentanza delle imprese e Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm-Uil in rappresentanza dei lavoratori hanno siglato l’accordo per il rinnovo della disciplina normativa ed economica derivante dal CCNL 26 novembre 2016, scaduto il 31 dicembre 2019, applicabile ai dipendenti (oltre 1.600.000, su base nazionale) dell’industria metalmeccanica e dell’installazione di impianti. A eccezione delle specifiche decorrenze previste per i singoli istituti, le novità introdotte dall’accordo sono immediatamente efficaci e la nuova disciplina che ne risulta scadrà il 30 giugno 2024.

La novità di maggiore rilievo introdotta dall’accordo riguarda senz’altro la riforma del ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU