X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 2 agosto 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Avviso di liquidazione che richiama solo data e numero della sentenza nullo

La Cassazione opera una lettura che garantisce l’esercizio del diritto di difesa in concreto

/ Alice BOANO

Giovedì, 18 febbraio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’avviso di liquidazione di cui all’art. 54 comma 5 del DPR 131/86 deve essere autosufficiente sul piano dell’informazione fornita al contribuente circa la causa e l’oggetto della pretesa impositiva.
Deve pertanto considerarsi illegittimo l’avviso di liquidazione che contenga solamente data e numero di registrazione della sentenza civile se insufficienti a garantire al contribuente l’agevole intelligibilità dei valori imponibili, delle aliquote applicate e dell’imposta liquidata in relazione alla registrazione di un titolo giudiziale e più in generale non mantenga integro il diritto di opposizione del contribuente stesso da esercitarsi nel termine decadenziale di 60 giorni.
A stabilirlo la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 4112, depositata

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU