X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 28 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Per il part time ciclico previsti flussi UniEmens dedicati

L’INPS dà indicazioni per l’attuazione delle norme che riconoscono ai part time verticali o ciclici i periodi non lavorati ai fini dell’anzianità pensionistica

/ Mario PAGANO

Venerdì, 7 maggio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Dopo le novità normative introdotte con la legge di bilancio 2021 arrivano le prime indicazioni INPS riferite al regime previdenziale previsto per il part time di tipo verticale o ciclico. Parliamo di una forma particolare di articolazione del contratto part time, che prevede lo svolgimento dell’attività lavorativa a tempo pieno in alcuni periodi dell’anno, alternati ad altri di completa inattività. Tale forma di part time è particolarmente diffusa per attività di natura stagionale.

Rispetto a tale tipologia di lavoro, l’art. 1 comma 350 della L. 30 dicembre 2020 n. 178 ha previsto che il periodo di durata del contratto è riconosciuto per intero ai fini del raggiungimento dei requisiti di anzianità lavorativa per l’accesso al diritto alla pensione. In altre parole, i

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU