X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 settembre 2021 - Aggiornato alle 11.50

IMPRESA

Per individuare le responsabilità da far valere in giudizio assemblea non determinante

La delibera assembleare deve essere interpretata attraverso le regole dettate per i contratti

/ Maurizio MEOLI

Lunedì, 2 agosto 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

A fronte della proposta di azione sociale di responsabilità ex art. 2393-bis c.c. per i danni a qualunque titolo causati dagli amministratori alla società e ai suoi azionisti, rispetto alla quale, nel corso della successiva discussione, ci si soffermi su specifiche condotte (nella specie, l’uso indebito delle carte di credito della società) ma precisandosi che gli addebiti non erano ad esse delimitate, non è ravvisabile alcuna volontà assembleare di circoscrivere l’azione giudiziale.
Ad affermarlo è la Corte di Cassazione nell’ordinanza n. 12568/2021.

Dal punto di vista strettamente procedurale, innanzitutto, si osserva come il giudice dinanzi al quale sia proposta un’azione sociale di responsabilità contro gli amministratori debba verificare, anche d’ufficio, la ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU