X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 7 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Bonus investimenti in beni strumentali nuovi cumulabile con i contratti di sviluppo

Tale credito può essere trasferito all’interno del consolidato fiscale senza limiti di importo

/ Salvatore SANNA

Sabato, 24 luglio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Sono cumulabili, in relazione ai medesimi investimenti, il credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi ex art. 1 comma 185 della L. 160/2019 e i contributi maturati nell’ambito dei contratti di sviluppo di cui al DM 9 dicembre 2014, a condizione che tale cumulo non porti al superamento del costo sostenuto per l’investimento. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 508 di ieri.

Per le imprese che dal 1° gennaio 2020 e fino al 31 dicembre 2020, ovvero entro il 30 giugno 2021 effettuano investimenti in beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive in Italia è riconosciuto uno specifico credito d’imposta.
Con l’art. 1, commi da 1051 a 1063 della L. 30 dicembre 2020 n. 178, tale credito di imposta è stato ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU