X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 21 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Esenzione anche prima dell’anno per i dividendi «madre-figlia»

L’accesso al regime di adempimento collaborativo non vincola la madre ad attendere il compiersi del periodo minimo di possesso

/ Gianluca ODETTO

Sabato, 7 agosto 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La risposta a interpello n. 537 di ieri, 6 agosto 2021, esamina alcuni aspetti di interesse in merito alle ritenute sui dividendi in uscita operate dalle società figlie italiane, con principi in parte innovativi rispetto alla prassi sin qui seguita dall’Amministrazione finanziaria.

Il caso esaminato è quello di una società italiana, controllata al 100% da una società madre con residenza in Svizzera dal 1° agosto 2020, che opera una distribuzione a favore della madre.
La fattispecie non rientra direttamente nell’ambito applicativo dell’art. 27-bis del DPR 600/73, riservato ai rapporti con società con sede in uno Stato dell’Unione europea. Tuttavia, in virtù dell’art. 15 dell’Accordo tra Unione europea e Svizzera del 29 dicembre 2004, trasfuso per quanto riguarda ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU