X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 1 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Composizione negoziata della crisi con sbocchi differenti

L’esito delle trattative condiziona gli strumenti per la risoluzione della crisi

/ Antonio NICOTRA

Lunedì, 20 settembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La nuova procedura di composizione negoziata, introdotta con il DL 118/2021 a far data dal 15 novembre 2021, consente all’imprenditore commerciale e/o agricolo, che si trovi in condizioni di squilibrio patrimoniale o economico-finanziario tale da renderne probabile la crisi o l’insolvenza, di avviare un percorso negoziale se risulta ragionevolmente perseguibile il risanamento dell’impresa.

La procedura ha natura stragiudiziale e volontaria e si svolge attraverso la nuova figura dell’esperto, terzo e indipendente, investito del compito di agevolare le trattative tra l’imprenditore, i creditori ed eventuali altri soggetti interessati, per individuare una soluzione che consenta il superamento delle condizioni di “squilibrio” (anche mediante il trasferimento

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU