X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 28 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Le mutate condizioni di mercato escludono lo status di comodo

La DRE Piemonte accoglie l’istanza di interpello di una società immobiliare in perdita nel quinquennio 2015-2019

/ Riccardo BORGNINO e Andrea DE LUCA

Giovedì, 16 settembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Le società che non possono fare valere alcuna causa di esclusione o di disapplicazione della normativa delle società in perdita sistematica possono presentare interpello all’Agenzia delle Entrate al fine di evitare le conseguenze penalizzanti di tale disciplina e di poter, quindi, mantenere gli ordinari criteri di determinazione delle imposte sui redditi, dell’IRAP e dell’IVA.

Per quanto riguarda le società in perdita sistematica le stesse assumono lo status di società di comodo se lo stato di perdita si protrae per un intero quinquennio o se, nello stesso arco temporale, la società presenta quattro periodi in perdita e uno al di sotto del reddito minimo.

Sulla materia, la Direzione Regionale del Piemonte ha fornito l’interessante risposta n. 901-637/2021 (inedita) ad ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU