X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 27 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Il concessionario può chiedere il rimborso IVA nel project financing

/ Mirco GAZZERA

Sabato, 27 novembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il project financing rappresenta una particolare forma di realizzazione delle opere pubbliche, in cui alla società esecutrice è attribuito, per l’intera durata della concessione, il diritto di gestire o sfruttare economicamente i beni costruiti. Ai fini IVA, è opportuno chiarire se il concessionario possa o meno domandare il rimborso dell’imposta assolta per l’acquisizione di beni ammortizzabili in funzione del soddisfacimento degli obblighi derivanti dalla concessione.

Si ricorda che l’art. 30 comma 3 lett. c) del DPR 633/72 riconosce il diritto al rimborso dell’IVA, se d’importo superiore a 2.582,28 euro, relativa all’acquisto o all’importazione di beni ammortizzabili, nonché di beni e servizi per studi e ricerche.
Tale presupposto è stato ritenuto ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU