X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 30 novembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Diniego di sospensione della riscossione alla giurisdizione tributaria

Secondo le Sezioni Unite il diniego è atto impugnabile

/ Francesco BRANDI

Mercoledì, 27 ottobre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’impugnazione del diniego di sospensione della riscossione di cui all’art. 1 della L. 423/95 rientra nella giurisdizione tributaria e non in quella amministrativa.
Lo hanno stabilito le Sezioni Unite civili della Cassazione che, con l’ordinanza n. 28640 del 18 ottobre 2021, hanno ribadito che la natura discrezionale dell’atto non indirizza la controversia verso la competenza dell’autorità amministrativa.

Viene confermata dunque la tesi della C.T. Reg., che aveva accolto il ricorso di un contribuente contro il rifiuto di sospensione della cartella esattoriale per tributi vari dovuti. Secondo la Commissione tributaria l’atto impugnato doveva rientrare nella previsione di cui all’art. 19, lett. h) del DLgs. 546/92, quale “rigetto di domande di definizione

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU