Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 30 giugno 2022 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Circolazione dei parcheggi Tognoli non indicati nella vendita immobiliare con incertezze

/ Cecilia PASQUALE

Mercoledì, 26 gennaio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

La disciplina relativa alla circolazione dei parcheggi è caratterizzata da un alto grado di complessità, dovuta, da un lato, al susseguirsi di interventi normativi, dall’altro, alla peculiarità della materia, che unisce regole privatistiche a disposizioni urbanistiche.

I due principali testi normativi in materia sono la legge c.d. “Ponte” (L. 765/67) e la legge “Tognoli” (L. 122/89): la prima ha previsto che “nelle nuove costruzioni ed anche nelle aree di pertinenza delle costruzioni stesse, debbono essere riservati appositi spazi per parcheggi in misura non inferiore ad un metro quadrato per ogni venti metri cubi di costruzione”; la seconda ha introdotto la possibilità di realizzare nel sottosuolo degli immobili, delle aree pertinenziali esterne ovvero

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU