Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 19 maggio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Vendite a distanza OSS rilevanti per il plafond IVA

Operazioni valide anche per l’accesso al rimborso trimestrale

/ Corinna COSENTINO e Simonetta LA GRUTTA

Venerdì, 10 dicembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la risposta n. 802 pubblicata ieri, l’Agenzia delle Entrate fornisce importanti chiarimenti circa il coordinamento del regime One Stop Shop con i regimi interni, in particolare con la disciplina del plafond IVA e con quella del rimborso e della compensazione del credito infrannuale.

La questione riguarda una società che effettua vendite a distanza di beni nei confronti di privati consumatori nell’Ue e che, a partire dal 1° luglio 2021, avendo superato la soglia di 10.000 euro per l’applicazione dell’IVA a destino, ha aderito al regime del One Stop Shop, nella versione “OSS-Ue” disciplinata dall’art. 74-sexies del DPR 633/72.

In particolare, poiché l’istante intende, da un lato, avvalersi dell’agevolazione prevista per gli esportatori abituali ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU