X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 22 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

ECONOMIA & SOCIETÀ

Confisca dei crediti da lavoro autonomo con limiti

Al soggetto nei cui confronti è stato disposto il vincolo cautelare reale penale va garantita la possibilità di fronteggiare le esigenze minime di vita

/ Maria Francesca ARTUSI

Venerdì, 14 gennaio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Non è ancora chiaramente definito in giurisprudenza il rapporto tra i limiti civilistici di pignorabilità previsti in sede civile e il sequestro penale finalizzato alla confisca.
Attualmente è all’esame delle Sezioni Unite una questione relativa all’applicabilità della confisca per equivalente ai limiti di pignorabilità delle somme dovute a titolo di stipendio, di salario o di altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego, comprese quelle dovute a titolo di licenziamento, nonché quelle dovute a titolo di pensione, di indennità che tengano luogo di pensione o di assegno di quiescenza, previsti dall’art. 545 c.p.c. (Cass. n. 38068/2021).

Diversa problematica è quella affrontata dalla Cassazione nella sentenza n. 795 depositata ieri, che attiene a crediti derivanti ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU