Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 17 agosto 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Nuovo rinvio per la deduzione di perdite su crediti di banche e assicurazioni

Differita al 2022 e ai tre anni successivi la deduzione della quota pregressa originariamente spettante per il 2021

/ Luca FORNERO

Venerdì, 4 marzo 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 42 comma 1 del DL 17/2022 (c.d. decreto “Energia”) modifica ulteriormente il regime transitorio di deducibilità, ai fini IRES e IRAP, delle perdite su crediti di intermediari finanziari e assicurazioni (art. 16 commi 3-4 e 8-9 del DL 83/2015).
In precedenza, detto regime era stato già oggetto di intervento dapprima da parte della L. 145/2018 (legge di bilancio 2019) e, successivamente, ad opera della L. 160/2019 (legge di bilancio 2020).

Nulla muta, invece, per le altre imprese mercantili, industriali e di servizi.

Si ricorda che, dal 2015, sono interamente deducibili ai fini IRES nell’esercizio di imputazione a Conto economico (art. 106 comma 3 del TUIR):
- le svalutazioni e le perdite sui crediti (al netto delle rivalutazioni) vantati dagli intermediari finanziari ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU