Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 19 maggio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Successione nelle quote di una srl PMI con esenzione limitata

Niente imposta sulle successioni solo per le quote che fanno acquisire o integrare il controllo, condizione che l’Agenzia interpreta rigorosamente

/ Anita MAURO

Sabato, 14 maggio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

In caso di successione nelle quote di una srl PMI, l’esenzione dall’imposta sulle successioni di cui all’art. 3 comma 4-ter del DLgs. 346/90 trova applicazione limitatamente alle quote che consentono ai beneficiari di acquisire oppure integrare il controllo, ai sensi dell’art. 2359 comma 1 c.c., da intendersi come “maggioranza dei voti esercitabili nell’assemblea ordinaria”.

Pertanto, nel caso in cui la partecipazione del defunto, pari al 97,5% della srl PMI, sia costituita da quote di categoria A, che attribuiscono il diritto di voto, solo per la percentuale dell’1,5%, solo su tale quota troverà applicazione l’esenzione, mentre essa non potrà applicarsi alle categorie di quote che non attribuiscono il diritto di voto.

A tale conclusione perviene ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU