Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 17 agosto 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Commercialisti in pressing per la proroga dei versamenti

Ieri il Presidente del CNDCEC de Nuccio è stato ricevuto al MEF. Compatte sulla richiesta di rinvio anche le associazioni sindacali

/ Savino GALLO

Martedì, 28 giugno 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Continua il pressing dei commercialisti per lo spostamento della scadenza, attualmente fissata al 30 giugno, per il versamento delle imposte derivanti da dichiarazioni dei redditi, IVA e IRAP.
Dopo la richiesta avanzata 10 giorni fa attraverso una lettera indirizzata al Ministro dell’Economia Franco (si veda “CNDCEC: «Serve più tempo per il versamento delle imposte»” del 18 giugno), ieri il Presidente del CNDCEC de Nuccio è stato ricevuto al MEF, in un incontro in cui ha ribadito la necessità di spostare il termine al 20 luglio, con la possibilità di versamento entro il 22 agosto applicando la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo.

“Abbiamo piena consapevolezza – ha spiegato il numero uno dei commercialisti in una nota stampa diffusa subito dopo ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU