Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 17 agosto 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Verifiche fiscali per i commercialisti basate sulle dichiarazioni trasmesse

Dall’Agenzia procedure di accertamento in base ai parametri del DM 140/2012

/ Alfio CISSELLO

Venerdì, 5 agosto 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con un comunicato stampa di ieri, 4 agosto 2022, l’ANC ha reso noto di aver trasmesso una lettera all’Agenzia delle Entrate mostrando, in sostanza, la propria indignazione rispetto ad alcune procedure di accertamento basate sulle tariffe professionali del DM 140/2012, formalmente non più in vigore.

Sembra dunque che l’Agenzia delle Entrate intenda applicare le menzionate tariffe professionali al numero delle dichiarazioni trasmesse in qualità di intermediari abilitati, onde quantificare il reddito presumibilmente non dichiarato.
In sostanza si auspica che le procedure, ove ancora in fase di verifica, siano archiviate, oppure che si attivi l’autotutela ove ci fosse già l’avviso di accertamento.

Cercando di attribuire un volto tecnico alla problematica, il tutto sembra ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU