Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 27 novembre 2022

IMPRESA

Il reato del RSPP non fa scattare la responsabilità dell’ente

La Cassazione delinea la nozione di soggetto apicale nel sistema 231

/ Maria Francesca ARTUSI

Giovedì, 22 settembre 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il cumulo dei ruoli tra responsabile del servizio di prevenzione e protezione – RSPP – e di delegato della sicurezza non fa assumere a tale soggetto un ruolo definibile “apicale” ai fini della responsabilità parapenale delle persone giuridiche.
L’art. 5 del DLgs. 231/2001 stabilisce, infatti, che una società possa essere responsabile per i reati commessi “da persone che rivestono funzioni di rappresentanza, amministrazione o di direzione dell’ente o di una sua unità organizzativa dotata di autonomia finanziaria e funzionale, nonché da persone che esercitano anche di fatto, la gestione o il controllo dello stesso”.

In un caso di infortunio sul lavoro, la Corte d’appello aveva ritenuto che il conferimento di una ampia delega in via esclusiva nel settore ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU