ACCEDI
Lunedì, 4 marzo 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Transazione fiscale nella composizione negoziata anche per i tributi locali

L’estensione del campo applicativo, così come previsto dalla delega, non riguarda i debiti per contributi previdenziali

/ Michele BANA

Venerdì, 1 dicembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 9 comma 1 lett. a) n. 5) della legge 111/2023 attribuisce al Governo il compito di introdurre la possibilità di raggiungere, nell’ambito della composizione negoziata, un accordo sul pagamento parziale o dilazionato dei tributi, anche locali. Questa novità, certamente positiva, rischia, tuttavia, di creare un’anomalìa, potenzialmente distorsiva, con riguardo ai tributi locali: tale possibilità non è, infatti, attualmente prevista per la transazione fiscale negli accordi di ristrutturazione dei debiti e nel concordato preventivo, né prospettata dal suddetto provvedimento. Conseguentemente, i tributi locali continuerebbero ad essere esclusi dalla transazione fiscale, con l’effetto che il loro trattamento seguirebbe i criteri generali, rendendo meno agevole il percorso

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU