ACCEDI
Sabato, 20 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Composizione negoziata «giudiziale» con la transazione fiscale

La delega per la riforma fiscale prevede l’intervento obbligatorio del tribunale, con perimetro ancora da delineare

/ Michele BANA

Lunedì, 27 novembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 9 comma 1 lett. a) n. 5) della L. 111/2023 prospetta la possibilità di raggiungere un accordo sul pagamento parziale o dilazionato dei tributi, anche locali, “prevedendo l’intervento del Tribunale”, i cui termini di attivazione dovranno essere ben definiti dal decreto attuativo.
Tale formulazione letterale potrebbe, infatti, prestarsi a diverse interpretazioni: in particolare, non appare chiaro se ci si possa rivolgere all’autorità giudiziale soltanto in presenza di un accordo preliminarmente già raggiunto o perfezionato tra le parti – come parrebbe essere la ratio della norma – o anche in mancanza di adesione, da parte degli enti fiscali, a una proposta conveniente formulata dal debitore.

A quest’ultimo proposito, la relazione a tale disposizione sottolinea ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU