ACCEDI
Mercoledì, 17 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / FISCALITÀ INTERNAZIONALE

Convenzioni decisive per la doppia residenza

Il nuovo art. 2 del TUIR impone un ricorso più sistematico ai Trattati contro le doppie imposizioni

/ Gianluca ODETTO

Mercoledì, 21 febbraio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

La nuova disciplina della residenza delle persone fisiche contempla, in termini generali, criteri di collegamento con il territorio dello Stato più stretti rispetto a quella rimasta in vigore sino al 2023.

I punti più delicati sono rappresentati dalla nuova nozione fiscale di domicilio e dal criterio della presenza fisica. Quanto alla prima (“luogo in cui si sviluppano, in via principale, le relazioni personali e familiari della persona”), secondo la Relazione al DLgs. 209/2023 essa sarebbe mutuata dalla prassi internazionale e dalle Convenzioni contro le doppie imposizioni; in realtà, si tratta di un criterio finalizzato a escludere, nella valutazione interna, il fattore degli interessi economici, quando invece a livello convenzionale la valutazione del “centro degli interessi ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU