ACCEDI
Venerdì, 12 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Possibile escludere dal piano di ristrutturazione alcuni beni del debitore

Ammissibile una procedura familiare di due coniugi tra di loro legalmente separati

/ Chiara CRACOLICI e Alessandro CURLETTI

Mercoledì, 15 maggio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Contiene spunti interessanti per gli operatori del settore il decreto con cui il Tribunale di Forlì, il 19 gennaio 2024, ha dichiarato aperta la procedura diretta all’omologazione di un piano familiare di ristrutturazione dei debiti del consumatore presentato da due coniugi tra di loro legalmente separati, ai sensi del combinato disposto degli artt. 66 e 67 ss. del DLgs. 14/2019, recante il Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza (CCII), nella vigente versione risultante dalle modifiche apportate dal primo e dal secondo decreto correttivo.

La vicenda trae origine, come anticipato, da una domanda presentata avanti al Tribunale di Forlì avente a oggetto l’omologazione di una proposta e di un piano di ristrutturazione dei debiti del consumatore, presentato, nel contesto ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU